31.01.2020

La Legge di Bilancio 2020 trasforma l’iperammortamento

Dal 1° gennaio 2020 è arrivato il credito di imposta per investimenti in beni funzionali alla trasformazione dei processi produttivi, è l’occasione per investire negli AGV Solving

Iperammortamento – 31.01.2020

L’iperammortamento e il super ammortamento, agevolazione cardine del pacchetto Industria 4.0, è sostituito dal credito di imposta in compensazione in cinque quote annuali (tre per i beni immateriali).

Il credito d’imposta si applica ai beni acquisiti nel 2020, e fino al 30 giugno 2021, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2020 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

La finalità del super ammortamento è agevolare gli investimenti produttivi

Investimenti produttivi delle imprese che investono in beni strumentali nuovi, in beni materiali.
Mentre per l’iperammortamento è di agevolare gli investimenti produttivi delle imprese che investono in beni strumentali nuovi, in beni materiali e immateriali (software e sistemi IT), funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

Il super ammortamento spetta a soggetti titolari di reddito d’impresa o professionisti, con reddito di lavoro autonomo compresi i contribuenti in regime dei minimi.
Mentre l’iperammortamento spetta a soggetti titolari di reddito d’impresa (esclusi i professionisti).

Il super ammortamento si applica ai beni:
• materiali, per cui sono esclusi gli acquisti di beni immateriali;
• a uso durevole e atti ad essere utilizzati all’interno del processo produttivo del soggetto medesimo. Sono esclusi i beni destinati alla vendita, trasformati o assemblati per la vendita.
• nuovi, dunque beni non usati.

L’iperammortamento si applica ai beni materiali e immateriali nuovi.
Per investimenti superiori a € 300.000: è obbligatoria la perizia o l’attestazione di conformità da parte di un perito, un ingegnere o una società accreditata. L’autocertificazione del rispetto dei requisiti ai fini dell’accesso al credito di imposta è ammessa per beni il cui costo di acquisizione è inferiore ai 300 mila euro.

Ecco le principali novità previste nella bozza di Legge di Bilancio

Per quanto riguarda l’iperammortamento:
• Beni materiali Industria 4.0, ricompresi nell’allegato A (della legge di bilancio del 2017), beneficeranno di credito di imposta pari al 40% del costo di acquisizione del bene se questo non supera i 2,5 mln di euro e del 20% se il costo di acquisizione è invece compreso tra i 2,5 e i 10 mln di euro. Nessuna agevolazione fiscale per gli investimenti che eccedono i 10 mln di euro. Il credito d’imposta deve essere utilizzato in compensazione in 5 quote annuali a decorrere dall’anno successivo a quello dell’avvenuta interconnessione
• I beni immateriali (compresi nell’allegato B della legge di bilancio 2017) beneficeranno di credito di imposta pari al 15% del costo di acquisizione del bene (aliquota unica). Nessuna agevolazione fiscale per i beni che eccedono i 700 mila euro. In questo caso il Credito di imposta deve essere utilizzato in compensazione in 3 quote annuali:

Per quanto riguarda il super ammortamento:
• dal 2020 alle imprese spetterà un credito d’imposta del 6% per l’acquisto di beni strumentali effettuati tra il 1 gennaio 2020 fino al 31 dicembre 2020, ovvero entro il 30 giugno 2021 a condizione che entro la data del 31 dicembre 2020 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione. Il credito d’imposta deve essere utilizzato in compensazione in 5 quote annuali.

Per maggiori informazioni consulta la pagina di Italian Times

Approfitta delle misure di incentivazione previste nella Legge di Bilancio 2020

Anche quest’anno è un’occasione effettuare investimenti in automazione industriale per migliorare i
processi produttivi. Visita la pagina di prodotti della Solving Italia e conosci le soluzioni di alta tecnologia per l’automazione nella movimentazione di carichi pesanti nei processi industriali come le navette a guida automatica – AGV (vedi riferimento allegato A della legge di Bilancio del 2017: “macchine, anche motrici e operatrici, strumenti e dispositivi per il carico/scarico, movimentazione, pesatura e/o […] dispositivi di sollevamento e manipolazione automatizzati, AGV e sistemi di convogliamento e movimentazione flessibili).

Per maggiori informazioni contatta la nostra sede in Italia e saremo lieti di assisterti.
Per necessità di movimentazione, la Solving propone soluzioni su misura, efficaci e sicure.

APPROFONDISCI

Solving – un fornitore di fiducia per...
Approfondisci
Incontriamoci all’OMC di Ravenna!
Approfondisci